Asia: il Green Real Estate per la transizione energetica

Secondo l’Association of Southeast Asian Nations (ASEAN) in collaborazione con l’Agenzia internazionale per l'energia, nel 2020 il consumo di energia negli edifici ha rappresentato il 23% del consumo totale di energia nei Paesi ASEAN e il 23% delle emissioni totali di CO2 legate all'energia, pari a 0,4 gigatonnellate di CO2 (Gt CO2).

In base alle priorità e alle azioni previste nel ASEAN Plan of Action for Energy Cooperation (APAEC) Phase II, fra il 2021 e il 2025, la regione dovrebbe raggiungere una riduzione di oltre il 30% dell’intensità energetica.

Per sostenere la transizione, gli edifici avranno un ruolo chiave, perché potranno contribuire attivamente all'obiettivo. Ciò significherà investire in nuove costruzioni efficienti dal punto di vista energetico e a basse emissioni di carbonio.

Una stima del rapporto 2019 dell'International Finance Corporation (IFC) quantifica in 17,8 trilioni di dollari le opportunità di investimento negli edifici ecologici nell'Asia orientale, nel Pacifico e nell'Asia meridionale, pari a oltre il 70% del totale globale di 24,7 trilioni di dollari.